NICHELINO TORNA IN B

29340535_2060699997279058_4232900568986681344_oNichelino torna in B. Questa è la notizia, il come si sia arrivati a questo risultato è leggenda. Perchè consapevoli della superiorità tecnica,estetica, antropologica e culturale della squadra di Nichelino, gli avversari e gli organizzatori hanno disposto tutti gli ostacoli immaginabili e anche inimmaginabili. Già approdare ad Usseglio non era facile. In pochi conoscevano Usseglio e un motivo ci dovrà pur essere stato. Persino i navigatori satellitari si rifiutavano di fornire indicazioni e il cielo regalava una bufera come vendetta divina.
Non si vedeva un tempo del genere dai tempi degli allenamenti di Rocky 4: eppure i nostri portacolori hanno resistito. Nel girone erano previste due squadre del LBT che, ovviamente, hanno fatto gioco di squadra ma che alla fine hanno dovuto arrendersi. Tre vittorie e un pareggio per il team che hanno consentito di sopravanzare di una spanna la formazione di Ragni, Finocchiaro, Giacomasso e Boetto.
Veniamo alla prestazione dei singoli.
Prova da capitano di Roberto D’Ingiullo che ha chiuso con quattro vittorie in altrettante partite: concretezza prima di tutto.
Frenato dalla desuetudine al torneo Joseph Guarneri che ha sciupato un paio di occasioni ma che ha fatto punti quando serviva davvero.
Eroico Francesco Malano che ha giocato per oltre 20 ore (finendo sempre per ultimo dopo indicibili battaglie) e che ha guidato altrettanto facendo su e giù per le disastrate strade di montagna per il weekend.29262062_2060700723945652_3383312718797733888_o
Finalmente tonico Cristian Alaimo, capace di sconfiggere al primo turno il quotato Pepino e di pattare con Ragni al secondo turno. E arriviamo all’uomo del destino, Tiziano Martin, arrivato a Usseglio l’ultimo giorno e in grado di firmare due successi. Soprattutto nell’ultimo turno con Masi ha dato vita a un valzer tattico davvero spettacolare che ha deciso l’intero risultato della manifestazione.
Arrivata la promozione in B non resta altro che continuare la marcia: l’obiettivo è di salire in A tra un anno e volare in Champions nelle stagioni successive. In fondo, Nichelino domina sempre, anche con la neve.

Roberto D’Ingiullo

Gianpaolo Melissano

Gianpaolo Melissano

Classe 1983. Salentino a Torino